Ragazza vogliosa...

Eravamo ad una festa di Battesimo di alcuni amici dove tutta la nostra compagnia si era ritrovata dopo alcuni anni... alcuni avevano famiglia, alcuni avevano provato di fare carriera all'estero, insomma nel tempo le nostre srtade si erano divise ma quel giorno fu un buon motivo per rincontrarci e fare due chiacchere!!
Di alcune persone avevo ancora il ricordo visivo in mente di quando eravamo ragazzi, se devo essere sincero un paio di ragazze non le avevo neanche riconosciute da quanto erano cambiate, tra le quali una in particolare attirava la mia attenzione, si chiama Elisa e venti anni prima avevamo perso la verginità insieme; se devo essere sincero era bella allora ed era gnocca ora...
Ritrovare tutti mi aveva fatto molto piacere, vedere come gli amici erano cresciuti e come le loro vite si erano evolute, l'unico ancora single ero io e propio la ragazza con la quale avevo perso la mia verginità... nel corso della serata ci siamo ritrovati fuori per fumare una sigaretta li abbiamo iniziato a parlare di tutto quello che ci era successo negli anni, eravamo interessati l'uno dell'altro, forse anche troppo e se devo essere sincero lei mi piaceva ancora, poi con quella gonna stretta a corta mi stava sconvolgendo gli omoni, in più a rincarare la dose aveva iniziato ance ad allungare le mani con la scusa che avevo un bel culetto sodo ecc... eravamo fuori dal locale, dentro erano rimasti tutti gli altri e sembrava quasi si fossero dimenticati di noi, i ragazzi che giocavano con i bambini, le ragazze che portavano i piatti ai tavoli, insomma ognuno era impegnato a fare qualcosa, noi eravamo gli unici fuori a fumare e dopo poco che si parlava del più e del meno io ho iniziato ad essere esplicito facendogli dei complimenti molto spinti... ad un certo punto mentre parlavamo lei si avvicina e mi chiede di poter annusare il mio collo in nome dei vecchi tempi, mi conosceva troppo bene e sapeva che per me era una zona molto erogena e che sicuramente gli avrei risposto di si.
Ci siamo abbracciati e lei con delicatezza si avvicina al mio collo, io avevo già la pelle d'oca e quando arrivò a sfiorarmi allungò le lebbra per baciarmi, non mi riuscivo più a controllare e prendendogli la testa ho iniziato a baciarla con passione come non facevo da tempo, da quel punto la strada era diventata a senso unico, ia stavo palpando ovunque come fossi un polipo e lei idem, la situazione si faceva sempre più calda e trasgressiva, eravamo in piedi e avvinghiati l'uno con l'altro quando senza neanche staccarci ci siamo appartati ancora di più e con la complicità del buoi io gli tirai su la minigonna e spostandogli la mutandina gli impuntai il cazzo .... la scopata da in piedi più passionale e trasgressiva che abbia mai fatto!!!
Il destino da quel giorno ci riavvicinò talmente tanto che ora siamo marito e moglie!!!!!!!!!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!