• Pubblicata il:
  • Autore: PATRIZIA
  • Categoria: Racconti bisex
  • Pubblicata il:
  • Autore: PATRIZIA
  • Categoria: Racconti bisex

NON C'E' DUE SENZA TRE - 3^ puntata - Foligno (PG)

Direi anzi che il sapere che ci stava spiando mi eccitava molto. Dopo aver goduto entrambe, ho sbirciato di nuovo verso la porta, ma Massimo non c'era più. Immaginatevi lo shock quando mi sono accorta che invece era ancora più vicino, sdraiato di fianco al letto, completamente nudo e con l'uccello in tiro! Ho gridato per lo spavento.
- Aaaaaaaaah! E tu che cazzo ci fai qui?
- Veramente potrei farti la stessa domanda anch'io... ti vedo turbata...
Non lo nego, il corpo di Massimo non era niente male e anche il suo pisello sembrava delizioso, quindi non ho combattuto così tanto per allontanarlo. Quando lui ha iniziato ad accarezzare le natiche di Elettra, ho capito che non ero gelosa. Ho pensato: "Beh, in fondo, non c'è due senza tre..."
Anche lei non sembrava per nulla imbarazzata, ho addirittura pensato che fossero d'accordo. Incoraggiato dal mio silenzio, Massimo ha lasciato le natiche di Elettra, si è messo sulle ginocchia, ha afferrato le mie cosce divaricandole e ha spinto con forza la sua lingua passandola in rapida successione fra l'ano, la fica e la clitoride... e il guaio era che mi piaceva! Elettra ci osservava sditalinandosi, senza dire una parola, e io stavo zitta perchè, se avessi parlato, avrei sicuramente detto: "Fottimi Massimo! Piantami il tuo delizioso cazzo in culo o in fica, ma fottimi.... adesso!".
Come se mi leggesse nel pensiero, Elettra si è avvicinanata a lui, sussurrandogli qualcosa all'orecchio. Allora Massimo si è subito messo in piedi, mi ha girato a pecora e mi ha scopato scivolando nella mia fica bollente e dilatata come se fosse di burro. Pompava lentamente, per consentire a lei di accarezzarmi i capelli e ungermi per bene anche il buco del culo.
Io tacevo e godevo. Non ero mai stata oggetto delle attenzioni di una donna e un uomo contemporaneamente. Quando lui ha tirato fuori il cazzo e me l'ha spinto nello sfintere, sono rimasta sorpresa e m'è venuta la pelle d'oca. E' vero che le manovre di Elettra mi avevano fatto pensare all'inculata, ma non subito. Insomma, prima la fica e poi il culo! Invece, da quel momento, Massimo è passato vergognosamente da un buco all'altro per diverse volte guidato dalla regia di lei, mentre io godevo come una vacca! Finchè, dopo due miei orgasmi più o meno consecutivi, mi ha sborrato in culo e ci siamo riposati.

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!