• Pubblicata il:
  • Autore: Sebastiano
  • Categoria: Racconti trav
  • Pubblicata il:
  • Autore: Sebastiano
  • Categoria: Racconti trav

La prima trav incontrata a Torino parte 4

Questa è la quarta storia di vita e sono in una chat di incontri in web cam per chi cerca incontri di divertimento e sesso, incontri con sexy trav, tran o mistress chiamo Sebastiano e ho 55 anni, mia moglie dorme di sopra e sto chattando con Valery, una bellissima trav di 45 anni.
Le dissi che facevo nuoto da sempre.
"Adesso guarda".
Si alzò in piedi e si mostro in tutta la sua eleganza. Aveva una vestaglia estremamente di classe allacciata davanti e sotto portava una guepiere, raggettiere, perimoza e autoreggenti e tacchi a spillo...era incantevole.
Non avevo mai visto tanta classe e un intimo del genere e il nero risaltava ancora di più il rosso del suo rossetto e dei suoi capelli, gli occhi colore del ghiaccio e la sua pelle chiarissima.
Sentii il cazzo tornarmi duro subito.
Le feci i complimenti e le dissi che era uno splendore.
Mi sorrise e mi disse:
"Posso vedere anche io?"
Mi alzaiinpiedi, indossando solamente l' accappatoio e lei mi scrisse:
"Posso vedere il tuo torace?"
Le mostrai il mio petto e mi girai, mostrandole la mia schiena muscolosa.
Mi sorrise e mi fece un piccolo applauso e mi scrisse:
"Complimenti, macho".
Subito dopo, passò subito all'attacco, alzandosi in piedi, togliendosi la vestaglia e girandosi di schiena.
Si chianò leggermente in avanti, mostrandomi un culetto binaco, liscissimo e perfetto e mentre se lo accarezzava, mi sorrideva girando la testa.
Non avevo mai visto un culo così bello.
Torno davanti al pc e mi scrisse:
"Tu come sei messo lì sotto?"
La domanda mi colse impreparato. Avevo avuto due donne solamente nella mia vita, non avevo avuto mai incontri e non ero mai stato un latin lover...sinceramente non conoscevo nemmeno le mie misure, non avendolo mai misurato.
Le spiegai che non avevo la più pallida idea di come fossi messo in quanto a dotazione di cazzo.
"Beh, io ne ho visti tanti invece, se mi fai vedere posso dirtelo io..."
Se fosse un cazzo da dotato o superdotato non lo sapevo, ma al meno era durissimo e in ogni caso non avrei mostrato qualcosa di moscio.
Mi alzai in piedi, mi girai di schiena e feci scivolare per terra l'accappatoio....

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!